Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST


Qarlo

Riflessione OGGETTIVA sull' insuccesso commerciale della Cosa

Recommended Posts

meccanica italiana e design giapponese... avessero fatto il contrario..
Quoto, anche se mi ricorda un video inglese. Di certo sancisce la nascita delle joint venture in campo automobilistico. Di certo non è un alfa

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non mi convinci! E sulle inesattezze io ci andrei cauto!
diciamo che sono in una posizione privilegiata per riconoscere le inesattezze.....
Se lo dici tu! Io adoro le vespe e la plastica non la digerisco.

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bhè non è che sia tutta sta plastica... è sempre una monoscocca in acciaio
Come i frullini odierni, che sia l'antesignana dell'odierno mp3? Non poteva essere una Vespa perché non ne rispettava a mio modo di vedere la semplicità! Oltre ad un design discutibile anche la frenata integrale (pericolosa sul pavè) non rappresenta il dettame di D'Ascanio! Però ha il pregio di non piacere ai ladri e di trovarsi a prezzi modici

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

da un punto di vista tecnico ha tutte le caratteristiche classiche della vespa

monoscocca in acciaio, cambio al manubrio, motore a sbalzo a destra, forcella monobraccio con biscottino oscillante, ruote ant e post intecambiabili, ruota di scorta, freno post. a pedale, mantiene pure la pedivella per la messa in moto...

insomma non mi sembrano poche le caratteristiche comuni a tutte le vespe...

 

i moderni scooter hanno un telaio a traliccio rivestito della carrozzeria in plastica tutta un altra storia

 

la frenata integrale è molto efficiente proprio nelle condizioni più difficili, come al solito l'impianto deve essere spurgato e regolato correttamente come in una qualsiasi moto o scooter con impianto idraulico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
da un punto di vista tecnico ha tutte le caratteristiche classiche della vespa
monoscocca in acciaio, cambio al manubrio, motore a sbalzo a destra, forcella monobraccio con biscottino oscillante, ruote ant e post intecambiabili, ruota di scorta, freno post. a pedale, mantiene pure la pedivella per la messa in moto...
insomma non mi sembrano poche le caratteristiche comuni a tutte le vespe...
 
i moderni scooter hanno un telaio a traliccio rivestito della carrozzeria in plastica tutta un altra storia
 
la frenata integrale è molto efficiente proprio nelle condizioni più difficili, come al solito l'impianto deve essere spurgato e regolato correttamente come in una qualsiasi moto o scooter con impianto idraulico
La vespa GTV 250 del mio amico e titolare ha la monoscocca in metallo. Comunque mi fa piacere che tu sia innamorato della tua cosa, non volermene io la trovo orrenda e soprattutto il mercato l'ha bocciata. La casa madre l'ha denominata Cosa e forse un giorno ne prenderò una per utilizzarla in cava o poterla lasciare incustodita in spiaggia! Anche se rifiutai una versione cl con pochi km a 200 euro. Al pari della flh è un prodotto infelice (per me) viste anche le vendite

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cita

La vespa GTV 250 del mio amico e titolare ha la monoscocca in metallo

infatti è una vespa... ha pure la sospensione anteriore come tutte le  vespe..

Cita

Comunque mi fa piacere che tu sia innamorato della tua cosa

io non possiedo una cosa. non mi piace un gran che... ma non posso negare che dal punto di vista tecnico

sia la migliore vespa classica mai prodotta

 

Modificato da tecnovespa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La vespa GTV 250 del mio amico e titolare ha la monoscocca in metallo
infatti è una vespa... ha pure la sospensione anteriore come tutte le  vespe..
Comunque mi fa piacere che tu sia innamorato della tua cosa
io non possiedo una cosa.
 
Che vespa hai ? È la prima volta che vedo un non possessore di Cosa essere così attento a quello scooter

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
un p200e
Un altro pianeta, io non amo l'arcobaleno perché avveniristica..... Il tuo invece lo trovo fantastico! Inutile perdere tempo per la Cosa.... Pensa se le lasciassi parcheggiate accanto il tuo Px con l'accrocchio quale guarderebbero i ladri?

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho fatto delle manutenzioni su una cosa 200, e devo dire che su strada è un altro pianeta rispetto al px

non da quel senso di precarietà superati gli 80 km/h, è molto più stabile, tiene meglio la strada, la frenata finalmente è degna di questo nome.. poi si sta comodi (sono 1.91)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ho fatto delle manutenzioni su una cosa 200, e devo dire che su strada è un altro pianeta rispetto al px
non da quel senso di precarietà superati gli 80 km/h, è molto più stabile, tiene meglio la strada, la frenata finalmente è degna di questo nome.. poi si sta comodi (sono 1.91)
Quindi cambieresti volentieri la tua Px 200 con una cosa 200! Mi sembra di comprendere ciò! Io ho una sprint veloce e una GL e le trovo comodissime e sono 184 cm

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, cuorenevro1977 dice:

soprattutto il mercato l'ha bocciata. La casa madre l'ha denominata Cosa e forse un giorno ne prenderò una per utilizzarla in cava o poterla lasciare incustodita in spiaggia! Anche se rifiutai una versione cl con pochi km a 200 euro. Al pari della flh è un prodotto infelice (per me) viste anche le vendite

Il fatto che tu metta sempre davanti a tutto il mercato e le vendite mi fa molto pensare... a sto punto io non credo che tu abbia una GL e una SV (mi sembra di aver capito) solo perché nei favolosi anni 60 furono (forse?) campionesse di mercato e vendite... detto questo neanche io possiedo una cosa ma proprio su buche e pavé ho guidato una cosa2 da 200cc e la frenata integrale mi ha piacevolmente sorpreso nonostante io abbia un px disco così come la stabilità ai 100 orari... ho guidato proprio ieri una SV di un amico sul pavé del corso Cavour a Vigevano... ecco nonostante sia ammortizzata bgm sip e yss ho dovuto transitare in prima marcia perché altrimenti con quel biscottone davanti mi sarei fatto male... così come il freno anteriore... inutile e inutilizzabile... poi percarità magari ho provato quella sbagliata...

:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cita

Quindi cambieresti volentieri la tua Px 200 con una cosa 200! Mi sembra di comprendere ciò!

perchè dovrei, per andare in giro nel traffico preferisco mezzi molto più moderni con tutta la tecnologia di oggi

la vespa è solo per collezionismo da usare qualche volta per brevi giretti la domenica mattina....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Quindi cambieresti volentieri la tua Px 200 con una cosa 200! Mi sembra di comprendere ciò!
perchè dovrei, per andare in giro nel traffico preferisco mezzi molto più moderni con tutta la tecnologia di oggi
la vespa è solo per collezionismo da usare qualche volta per brevi giretti la domenica mattina....
Per collezionismo... Guarda che qui c'è gente come me che la usa giornale perché la preferisce ai mezzi odierni. Vespa è una filosofia di vita non tutti la comprendono!

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il fatto che tu metta sempre davanti a tutto il mercato e le vendite mi fa molto pensare... a sto punto io non credo che tu abbia una GL e una SV (mi sembra di aver capito) solo perché nei favolosi anni 60 furono (forse?) campionesse di mercato e vendite... detto questo neanche io possiedo una cosa ma proprio su buche e pavé ho guidato una cosa2 da 200cc e la frenata integrale mi ha piacevolmente sorpreso nonostante io abbia un px disco così come la stabilità ai 100 orari... ho guidato proprio ieri una SV di un amico sul pavé del corso Cavour a Vigevano... ecco nonostante sia ammortizzata bgm sip e yss ho dovuto transitare in prima marcia perché altrimenti con quel biscottone davanti mi sarei fatto male... così come il freno anteriore... inutile e inutilizzabile... poi percarità magari ho provato quella sbagliata...
:ciao:
🤣 per le vendite, il mercato è l'apprezzamento dei vespisti! Ci sono mezzi che semplicemente non sono apprezzati, per esempio tra le vespe quelle vere la flh o Vespa v, il pk e la super che ha venduto comunque tanto (all'estero) a me non piacciono. Poi il freno anteriore su quelle vespe tipo le mie GL e SV sono solo per abbellimento!

Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cita

Per collezionismo... Guarda che qui c'è gente come me che la usa giornale perché la preferisce ai mezzi odierni. Vespa è una filosofia di vita non tutti la comprendono!

tutto quello che vuoi, posizione rispettabile, ma non la condivido, nel traffico congestionato e selvaggio di oggi

preferisco avere un bell' impianto frenante con ABS ed una forcella che lavora bene... soprattutto quando ti capiano frenate d'emergenza e "manovre di sopravvivenza" dovute ad altri utenti della strada un pò "sbadati"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, cuorenevro1977 dice:

il freno anteriore su quelle vespe tipo le mie GL e SV sono solo per abbellimento!

Beh almeno sei sincero... 😉

Comunque siccome sono preparato anche sulla FL2 o Vespa V... solo perché c'e la V di Vespa sullo sportellino... se in piaggio gli avessero aggiunto la pedivella avrebbe venduto tanto quanto la PK e la metà dei vespisti del giorno d'oggi non la distinguerebbe da una HP!

:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Vespa è un'icona ed è uno stile di vita,la uso tutti i giorni estate inverno.

La Cosa ho avuto l'occasione di provarla l'anno scorso,ma non una qualsiasi bensì quella di Damiano Bianchi.

Personalmente ribadisco se guidi un veicolo che non ti piace,pur avendo soluzioni dinamiche superiori al Px la psiche non me ne fa una ragione di apprezzamento.

La Cosa è una Cosa e finisce li

Le  moto con il motore e telaio a vista stimolano il senso  dinamico del piacere.Diversamente la Vespa questi particolari  a vista non li ha,il compito di stimolare il senso del piacere spetta alla carrozzeria,se è fatta bene piace e di riflesso vende anche in momenti storici differenti,se è fatta male rimane in vetrina e poi nei fondi di magazzino.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cita

La Vespa è un'icona ed è uno stile di vita,la uso tutti i giorni estate inverno.

La Cosa ho avuto l'occasione di provarla l'anno scorso,ma non una qualsiasi bensì quella di Damiano Bianchi.

Personalmente ribadisco se guidi un veicolo che non ti piace,pur avendo soluzioni dinamiche superiori al Px la psiche non me ne fa una ragione di apprezzamento.

La Cosa è una Cosa e finisce li

Anche a me non piace, ma rimane una vespa come centinaia di altre versioni.

 

sulle vendite bisogna fare una precisazione, in italia non ha raggiunto i volumi di vendita preventivati, ma considerando il mercato globale

non ne sono state vendute così poche... anche perchè è rimasta in produzione una decina d' anni, se non fosse stata redditiva sarebbe sparita dai listini nel giro di pochi anni.

ad esempio se guardiamo Mp3 sembra che sia un flop se guardiamo il mercato italiano, ed invece è uno dei veicoli con maggio volume produttivo della Piaggio....

Modificato da tecnovespa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, paletti dice:

La Vespa è un'icona ed è uno stile di vita,la uso tutti i giorni estate inverno.

La Cosa ho avuto l'occasione di provarla l'anno scorso,ma non una qualsiasi bensì quella di Damiano Bianchi.

Personalmente ribadisco se guidi un veicolo che non ti piace,pur avendo soluzioni dinamiche superiori al Px la psiche non me ne fa una ragione di apprezzamento.

La Cosa è una Cosa e finisce li

Le  moto con il motore e telaio a vista stimolano il senso  dinamico del piacere.Diversamente la Vespa questi particolari  a vista non li ha,il compito di stimolare il senso del piacere spetta alla carrozzeria,se è fatta bene piace e di riflesso vende anche in momenti storici differenti,se è fatta male rimane in vetrina e poi nei fondi di magazzino.

Hai toccato un complicato discorso riguardo alla psiche umana...

Chapeau!

Quello che dici è vero, probabilmente hai ragione, inconsciamente magari pure io mi comporto così per certe cose.

Ma come dicevo prima il discorso della auto convinzione psicologica non voglio nemmeno discuterlo perché altrimenti qui non finiamo più poi ci tocca quotare le pagine di riza psicosomatica e addio...

Il titolo del post ERA... Riflessioni oggettive sull'insuccesso commerciale della Cosa...

Guarda fin dove siamo andati a parare... 😂

Ben vengano però scambi pacifici e civili di idee!

:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ne ho una, presa perché volevo una 200 e non ho i soldi da spendere per un Px 200. L'ho trovata a poco, 200 euro, e l'ho presa. La sto restaurando e per farlo l'ho smontata pezzo a pezzo. Ieri ho tolto l'impianto elettrico ed ora devo sabbiare telaio e cofani.

Per me è una Vespa. Smontata pezzo a pezzo ti rendi conto che è una Vespa al 95%. Lascio il 5% alla presenza della plastica, ma non ha niente di diverso da un Px, solo migliorie che, chissà perché, non sono state implementate nei Px. La forcella è talmente da Px che posso montare il freno a disco del Px cambiando solo il mozzo. L'aria automatica? E che diciamo al nipotino che vuole provare la vespa? "Tira l'aria e metti in moto!" Allora perché non fare l'aria automatica anche nei Px? La frenata integrale chi la usa dice che è di molto migliore, perché non crederci e poi usare scooter plasticoni che magari ce l'hanno?

Se avessero usato meno plastica e una mano più felice per ammodernare la linea della Vespa sarebbe andata meglio. Ma questi erano  i tempi. È figlia di quegli anni. Personalmente la userò tutti i giorni lasciando il mio Px 2014 in garage per la metà dell'anno, e ci andrò anche ai raduni. Tra l'altro dicono sia molto comoda per i vespisti massicci (1,87x140kg.) ed anche la zavorra ha una sella più comoda.

L'insuccesso commerciale in Italia è derivato dalla stramba idea di togliere il nome Vespa. Ma anche questo è figlio di quegli anni, quando si buttavano via tutte le special per scooter di plastica che oggi non esistono più. 

Questa la mia testimonianza e il mio pensiero. Di uno che l'ha smontata pezzo a pezzo e non vede differenze fra un telaio di Cosa e uno di VNB o VBB o Px.

Saluti a tutti e buona strada, in Vespa o in Cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

che poi di Px anche negli  anni 90 non è che se ne vendessero chissà poi quanti... anzi mi ricordo che avevo un Px arcobaleno usato preso a 2 lire

perchè pochi erano interessati alle vespe al massimo erano apprezzate le special per poi elaborarle....

è un peccato che di fatto il Px come sviluppo si sia fermato alla versione arcobaleno ed alla sola introduzione del disco anteriore verso il 1997/98,

ma i tempi erano cambiati e si preferiva sviluppare le nuove generazioni di scooter automatici, piottosto che accontentare i più nostalgici.

Modificato da tecnovespa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF
6 ore fa, vespanunzio dice:

Questa la mia testimonianza e il mio pensiero. Di uno che l'ha smontata pezzo a pezzo e non vede differenze fra un telaio di Cosa e uno di VNB o VBB o Px.

Saluti a tutti e buona strada, in Vespa o in Cosa.

Gianmarco, io non possiedo la Cosa, non ne sono un estimatore in senso assoluto (ma ad essa ho legato, fra l'altro, qualche ricordo prezioso), ma trovo il tuo intervento estremamente ragionevole, equilibrato e condivisibile. 

 

21 ore fa, tecnovespa dice:

 

sulla targhetta è scritto vespa px 200 R tutto attaccato

IMG_1540.JPG

Molto interessante e molto strano. Il fac simile sulle STO è diverso:

image.png.e49270dd557288e5951b4d23df960c4b.png

Però non credo che quella con la dicitura "VESPA" sia per l'estero, dato che reca sempre il numero di omologazione italiano (DGM ecc.). Che sia una sorta di ravvedimento commerciale della Piaggio? Dico commerciale, perché la questione è tutta qui: marketing, e credo che chi speculi sul nome per dire cosa è Vespa e cosa non è Vespa (che gioco di parole!) rischi di prendere un grosso abbaglio.

Non vi è dubbio che alla presentazione Piaggio abbia voluto far ricorso ad un nome del tutto nuovo per troncare col passato. Sul finire degli anni '80 Vespa era sinonimo di "vecchio", tanto la sua immagine era resa obsoleta dai nuovi veicoli orientali. 

Dall'altra parte è evidente - e basta leggere la prova di Motociclismo all'epoca della presentazione - che nelle intenzioni della Piaggio la Cosa dovesse essere un'evoluzione, più che una rivoluzione: la base è sempre la Vespa (la PX, ovviamente), senza stravolgimenti (no al cambio automatico, no al cambio a pedale...) ma con l'intenzione di superare quelli che all'epoca erano considerati i maggiori difetti della Vespa. Forse proprio per l'evidente continuità si procedette incautamente nel cambio del nome, per rimarcare più formalmente che fattivamente il rinnovamento della gamma.

Se in altre epoche Piaggio aveva sfruttato il marchio Vespa per veicoli diversi (Ape/Trivespa; Vespa Ciao, Vespino e soprattutto la Vespa 400), dopo la metà degli anni '80, con la PX incapace di trainare il mercato, si è ritenuto che il nome Vespa potesse essere più una zavorra che un valore aggiunto. Sbagliato, col senno di poi, specie alla luce dell'utilizzo di un nome demenziale.
Gli esempi di cui sopra valgono per chiarire che non tutto ciò che è stato chiamato Vespa è ad ogni costo erede dello scooter di D'Ascanio: né la simpatica vetturetta francese, né il ciclomotore spagnolo possono essere reputati a ragione come membri di questa famiglia. Ma il marketing di ogni epoca ha fatto tesoro di quelli che oggi chiamano brand, col semplice scopo di incrementare vendite e profitti.

A proposito: quel VESPA coi puntini è così: PIAGGIO V.E. SPA, vecchia ragione sociale della casa di Pontedera, dove V.E. sta per "VEICOLI EUROPEI".

In chiusura, ritengo significativa l'interpretazione dei prefissi telaio delle Cosa: VNR1T, VLR1T, VSR1T. Dove la V è inequivocabile.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×