Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST


GiPiRat

DL 98 del 29-05-17 documento unico veicoli

Recommended Posts

STAFF

Con il Decreto Legislativo n. 98 del 29-05-17 "Documento unico di circolazione e di proprietà", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale delle leggi dello Stato n. 145 del 24 giugno 2017, dal 24 luglio (a meno di aggiustamenti, e ce ne saranno, visto che è prevista la consultazione dell'ACI! :azz: ) dovrebbe essere disponibile questo nuovo documento che sostituirà il CdP (anche telematico) e la carta di circolazione.

 

E' un'innovazione non da poco, che alcuni di noi aspettavano da più di 20 anni, e che dovrebbe far risparmiare qualche euro ai contribuenti, quanto, non si sa, anche perché, dopo un anno dall'adozione, una commissione dovrà tirare le somme! ari:azz: (speriamo che della commissione faccia parte almeno un ragioniere diplomato e con pallottoliere!).

 

Gioite! (forse :roll: )

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Azz, chissà cosa succederà allora, visto che tra poco dovrò fare un trapasso perchè ho venduto una moto.

Staremo a vedere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Gino, la sua adozione è facoltativa, oppure col trasferimento di proprietà si dovranno necessariamente sostituire le vecchie carte di circolazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF
Gino, la sua adozione è facoltativa, oppure col trasferimento di proprietà si dovranno necessariamente sostituire le vecchie carte di circolazione?

Non è facoltativa ma obbligatoria, con buona pace di tutti quelli che "se non ha i documenti originali non la compro"! :Lol_5: (Tranquilli, arriverà anche il tempo del cambio targa! :Lol_5::Lol_5: ).

 

Naturalmente si potrà chiedere di conservare il vecchio libretto annullato.

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Quello che ho sempre sostenuto: lo Stato può disporre come vuole dei documenti e delle targhe. Ma in quanti ci hanno speculato, in questi anni.

 

Inviato dal mio Siemens S62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Guarda, già me li vedo i tipi del "tutto originale o niente!" (come se si andasse in giro su targa e documenti e non sui veicoli), faranno carte false per conservare il vecchio libretto, diventeranno immortali per non dover lasciare agli eredi un doloroso cambio di documenti e compreranno/venderanno veicoli senza passaggio di proprietà pur di non perdere i loro inestimabili documenti originali, firmando patti di mutuo soccorso col sangue! :risata:

 

Scherzo, naturalmente, ma molti di questi "duri e puri" mi hanno spesso fatto girare las pelotas. ;-)

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guarda, già me li vedo i tipi del "tutto originale o niente!" (come se si andasse in giro su targa e documenti e non sui veicoli), faranno carte false per conservare il vecchio libretto, diventeranno immortali per non dover lasciare agli eredi un doloroso cambio di documenti e compreranno/venderanno veicoli senza passaggio di proprietà pur di non perdere i loro inestimabili documenti originali, firmando patti di mutuo soccorso col sangue! :risata:

 

Scherzo, naturalmente, ma molti di questi "duri e puri" mi hanno spesso fatto girare las pelotas. ;-)

 

Ciao, Gino

Condivido in pieno il tuo pensiero! Ho acquistato da pochi giorni una Vespa e il libretto ha una macchia non è l'originale dell'epoca perché rifatto dieci anni fa, lo vorrei rifare perché mi fa un po'schifo. Mi consigli di aspettare?

 

Inviato dal mio MEIZU_M5 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF
Condivido in pieno il tuo pensiero! Ho acquistato da pochi giorni una Vespa e il libretto ha una macchia non è l'originale dell'epoca perché rifatto dieci anni fa, lo vorrei rifare perché mi fa un po'schifo. Mi consigli di aspettare?

Penso ti convenga aspettare sino a settembre, per andare sul sicuro.

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il documento unico partirà dal 1 gennaio 2018 e non darà alcun risparmio ai cittadini, come era previsto inizialmente dal governo renzi, ma grazie all'utilissima aci sarà tutto uguale a prima e più complicato (perché sembra che il pra ora non sarà più unificato con la motorizzazione). Assurdo che un club privato quale è aci gestisca (non mi esprimo sulla modalità per non risultare poco consono) un archivio pubblico (e faccia di tutto per bloccare ogni tentativo di riforma) con tutti i nostri dati. E ci prenda pure soldi per la consultazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF
Il documento unico partirà dal 1 gennaio 2018 e non darà alcun risparmio ai cittadini, come era previsto inizialmente dal governo renzi, ma grazie all'utilissima aci sarà tutto uguale a prima e più complicato (perché sembra che il pra ora non sarà più unificato con la motorizzazione). Assurdo che un club privato quale è aci gestisca (non mi esprimo sulla modalità per non risultare poco consono) un archivio pubblico (e faccia di tutto per bloccare ogni tentativo di riforma) con tutti i nostri dati. E ci prenda pure soldi per la consultazione.

Perché parli di 1 gennaio 2018? Il decreto è già stato pubblicato in G.U. e la data di entrata in funzione "dovrebbe" essere il 24 luglio, diamogli qualche settimana per andare a regime e per l'uscita delle varie circolari d'aggiustamento e per settembre (inizio o fine) dovrebbero farcela.

 

Oppure hai notizie diverse?

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho notizie diverse. Ho appena fatto un passaggio e al pra hanno detto che sarà operativo da gennaio prossimo salvo poi imprevisti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Ma al PRA vorrebbero che questa cosa non entrasse in vigore mai! :Lol_5: Vedremo come andrà a finire.

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Io ho fatto oggi il trapasso di una moto (da venditore) ed ho chiesto circa il possibile risparmio, ma il tizio dell'agenzia ha detto che non si sarà nessun risparmio, anzi è da vedere se non costerà di più!!!

Avrà voluto mettere le mani avanti???:roll:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Il risparmio ci dovrà essere per forza! Visto che ci sarà un documento in meno. Altrimenti proporrò una class action! :rabbia:

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso che la dovrai proporre allora, perché come da accordi tra governo e A.C.I. quest'ultima manterrà intatti tutti suoi poteri e i suoi emolumenti quindi risparmio per il cittadino non ci sarà per due motivi: uno il costo totale del documento unico non sarà più costituito come ora nei due documenti dalle prestazioni Pra e motorizzazione, ma il costo complessivo della pratica sarà comunque pari al valore odierno. Per questo motivo il risparmio per i cittadini non ci sarà nell'immediato (probabilmente non ci sarà mai) ma il governo punta a riuscire a dare un risparmio di circa 60€ è tra parecchio tempo, previo il consenso dell'A.C.I.

 

due l'aci non darà mai il suo consenso al suo smantellamento o alla perdita dei suoi introiti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Grazie Gino,

 

Inviato dal mio MEIZU_M5 utilizzando Tapatalk

 

scommetti che l'attesa sarà stata vana perché parte tutto dal 1/01? :Lol_5:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Caro FerrJey, hai sbagliato anche tu per difetto, infatti l'attuazione del fatidico documento avverrà solo il 1° luglio 2018! :roll: E solo per chi acquista un veicolo nuovo, per tutti i veicoli già in circolazione, il cambio di documenti avverrà solo al momento del cambio di proprietà.

 

E per quanto riguarda il risparmio, se ci sarà, sarà al massimo di 32 euro (due marche da bollo), ma c'è già chi scommette che non ci sarà alcun risparmio. L'unica cosa certa è che non ci dovrebbe essere un aggravio di spesa, infatti le norme prevedono che la nuova tariffa sia emanata entro il 30/04/2018 e che non sia superiore alle precedenti.

 

Come diceva il buon Giulio, a pensar male si fa peccato ma spesso si indovina.

 

Ciao, Gino

Modificato da GiPiRat

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Riporto quanto scritto sul "Il Sole 24 Ore"":

"Rischia di non partire il 1° gennaio il documento unico dei veicoli, che, secondo la legge Madia (la 124/2015) di riforma della pubblica amministrazione, già dal 1° luglio avrebbe dovuto sostanzialmente inglobare il certificato di proprietà nella carta di circolazione. La proroga di sei mesi rischia di non essere sufficiente, perché già oggi avrebbero dovuto essere emanati provvedimenti necessari alla sua attuazione.

Il primo provvedimento attuativo è stato il Dlgs 98/2017, pubblicato il 24 giugno 2017, che però richiede l’emanazione di due Dpr. L’articolo 5, infatti, prevede che debbano essere adeguati non solo il Codice della strada, ma anche il suo Regolamento di esecuzione e il Dpr 358/2000 (quello che istituì lo Sta, Sportello telematico dell’automobilista).

Le modifiche a quest’ultimo devono essere scritte dai ministeri di Funzione pubblica, Infrastrutture, Economia e Interno. Dopodiché devono essere varate dal Consiglio dei ministri, che poi deve far vagliare il testo al Consiglio di Stato. Teoricamente questi passaggi potrebbero anche essere rapidissimi. Ma poi si arriverà in Parlamento, per l’esame delle Commissioni, che avranno 30 giorni di tempo prima di restituire il tutto al Consiglio dei ministri.

Più semplice l’iter delle modifiche al Regolamento, che si snoderà sul percorso Consiglio dei ministri-Consiglio di Stato e “ritorno”. Ma basta che uno solo dei provvedimenti tardi per impedire la partenza il 1° gennaio. A quel punto, ci vorrà una seconda proroga, da stabilire con legge."

Qualcosa mi dice che neanche il primo gennaio vedremo questo "documento unico", speriamo almeno che ce la facciano entro il 2019! :roll:

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, GiPiRat dice:

Qualcosa mi dice che neanche il primo gennaio vedremo questo "documento unico", speriamo almeno che ce la facciano entro il 2019! :roll:

Gino, forse intendevi entro il 2020???

Speriamo che si diano una mossa, ma la vedo dura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Come non detto, è tutto rimandato al 01.01.2020! :censore:

E speriamo che non pospongano ancora!

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×