Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'px150'.



More search options

  • Cerca per Tag

    Tag separati da virgole.
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Forums

  • Generale
    • Avvisi e Comunicazioni dallo Staff
    • Off Topics
    • In Piazzetta
    • Melacompro?
    • Pratiche
    • Le nostre Vespa
    • Come eravamo
    • Viaggi e ....
    • Vesparaduni
    • eBay's news
    • Emergenze
  • Tecnica
    • Officina Smallframe
    • Restauro Smallframe
    • Officina Largeframe
    • Restauro Largeframe
    • Officina Wideframe
    • Restauro Wideframe
    • Piaggio Cosa ... Ricordando Leo
    • Sidecar
    • Tuning Smallframe
    • Tuning Largeframe
    • Vespa Faidate
  • Mercatino utenti
    • Mercatino vendo - scambio
    • NonsoloVespa vendo
    • Mercatino compro
    • NonsoloVespa compro
  • LML Star
    • LML Star general forum
    • LML Star Club
  • Non solo Vespa
    • NonsoloVespa Fiat 500
    • NonsoloVespa 2 ruote
    • NonsoloVespa 4 ruote
    • NonsoloVespa
  • International Forums
    • English Forum
    • Deutsches Forum
  • I Toscanacci's Discussioni
  • I Toscanacci's I Toscanacci Topics

Categorie

  • Tutorial
    • Generale
    • Elettrica
    • Meccanica
  • Punto di Vespa

Categorie

  • Manuali uso e manutenzione
    • Smallframe
    • Largeframe
    • Wideframe
  • Manuali Officina
    • Largeframe
    • Smallframe
    • Wideframe
  • Cataloghi ricambi ed esplosi
    • Largeframe
    • Smallframe
    • Wideframe
    • Cataloghi Ricambisti
  • Impianti Elettrici
  • Schede Tecniche di omologazione
  • Schemi Carburatori
  • Brochure e pagine pubblicitarie
  • Bajaj ed LML
  • Burocrazia
  • Riviste e pubblicazioni tecniche
  • Ape
  • Varie

Product Groups

  • Tesseramento
  • Supporter
  • Pubblicità
  • Crediti
  • hosting

Cerca risultati

Cerca risultati che


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


Città


Le mie Vespe


Occupazione


Skype


Facebook

Trovato 5 risultati

  1. Salve, sono nuovo nel forum per cui spero di aver azzeccato il topic e di non aver creato un duplicato e chiedo scusa in anticipo per l'ignoranza in materia. Ho un PX125E dell'82 con G.T. Pinasco 175 in ghisa P&P e vorrei allungare la quarta marcia mantenendo inalterate prima, seconda e terza (senza quindi modificare la primaria). Ho letto svariate discussioni in cui si parla di modificare il rapporto della quarta marcia allungando su px125 montando la corona della quarta originaria del px150/200 a 35 denti al posto dell'originale a 36 (e viceversa accorciando su px150/200 montando quella del px125). Chiedendo ad un rivenditore locale la disponibilità di tale componente mi è stato detto che montando quello è necessario rimpiazzare pure l'albero quadruplo con quello del px150/200 poichè deve cambiare pure il pignone. In tutte le discussioni lette fin' ora non ho però mai trovato accenni al rimpiazzo dell'albero quadruplo allungando o accorciando la corona e, secondo le tabelle viste, il pignone della quarta sull'alberino del px150/200 ha 21 denti come sul px125 quindi dovrebbero essere uguali e le corone intercambiabili senza ulteriori modifiche o è sottinteso che cambiando corona sul mozzo della ruota debba essere cambiato pure l'alberino (come sostiene il rivenditore)? In poche parole montando una corona da 35 denti è necessario sostituire pure l'albero quadruplo?
  2. Carissimi, -Premessa per alcuni anni dopo un restauro della carrozzeria, la mia vespa è rimasta sottoutilizzata (7/10gg di utilizzo annuo) a casa dei miei. Alcune gocce di olio che si depositavano sotto il carburatore, unite a sporco di olio un po' dappertutto (mozzo, parafango, parte interna del telaio fra ruota posteriore e sella) mi facevano pensare a un problema di guarnizioni nel carburatore. Altri depositi di olio sulla pedana invece, a un problema del serbatoio dell'olio. Per il resto la vespa andava alla grande e non mi son preoccupato troppo, visto l'utilizzo. - Attualità La vespa finalmente è arrivata in Germania, e ci siamo riuniti. Ho deciso quindi di risolvere il problema della perdita e, dopo richieste di 84€/h per 5h di lavoro (sic!) per fare cambio guarnizioni e serbatoio, decido di fare da solo. Come prima cosa, cambio il serbatoio dell'olio che in effetti trafila fra plastica e oblò trasparente. Condizioni meteo avverse mi costringono a lavorare un po' di fretta e a fine lavoro trovo un o-ring a terra. Penso appartenga all'accoppiamento carburatore-tubo dell'olio (si dovrebbe vere un po' nella foto in fondo). In più, rimontando il filtro nel carburatore (che avevo aperto pensando di riuscire a sostituire le guarnizioni), faccio un due giri sulla vite che regola il minimo. A occhio la riporto indietro e finisco il lavoro. Rimontato tutto e rimessomi in marcia per tornare a casa, noto che la vespa non gestisce più il minimo. Al livello che anche una scalata di marcia la fa praticamente spegnere. Parte al primo colpo ma, se nn tengo l'acceleratore sempre un po' in tiro, si spegne. All'accensione noto anche un forte getto d'aria in direzione del cavalletto. - Diagnosi 1) In 3 settimane, ho notato solo 2 gocce d'olio a terra e il carter è pulito, il problema della perdita sembra risolto. 2) Adesso ho però un problema di carburazione/minimo. Fra l'altro ho la sensazione che durante le scalate il motore possa grippare avendo notato a volte (qualche partenza a spinta di seconda, qualche scalata) un bloccaggio della ruota posteriore. Il problema dello spegnimento - quasi istantaneo - a bassi (ma non bassissimi) giri mi sembra troppo drammatico per esser solo colpa di un giro alla vite. Potrebbe esser dovuto a troppa aria? Ho pensato che forse il mancato montaggio dell0 o-ring possa lasciar entrare troppa aria nel carburatore oppure che abbia montato male il soffietto dell'aria (getto verso il cavalletto). In più pensavo di cambiare l'olio motore e quello per la miscela (adesso ce n'è uno blu messo da un meccanico un paio di anni fa...). Qualsiasi consiglio sarebbe benvenuto.... Un saluto! C
  3. Salve, vorrei sapere se fosse possibile reimmatricolare una vespa PX 150 nuovo modello (2016) come vespa PX 125, in modo da poter essere guidata con patente A1, anche sostituendo il cilindro con uno di dimensione minore, se necessario.
  4. GattoPX

    Informazioni viaggio

    Salve a tutti! Vorrei sapere se secondo voi, con un PX150e del 1990 potrei fare circa 200 km (100km a/r) in un solo giorno e se, considerando la velocità media di circa 80/90 km/h, mi sconsigliate di percorrere autostrade.
  5. Ciao a tutti, volevo rendervi partecipi della lunghissima procedura burocratica che ho passato per rimettere in strada la mia Vespa....anche come incoraggiamento per chi si trova davanti pratiche apparentemente irrisolvibili. (e come monito per i troppo ingenui) Premetto che sono giovane (21 anni), e che questa è la mia prima vespa! Inizia tutto a dicembre 2011, trovo un annuncio, vado a vedere la PX 150 dell'81, sana niente ruggine e parte. Senza documenti ma con un estratto cronologico (poi rivelatosi falso), e fotocopia ultimo bollo pagato. Dai documenti forniti risultava demolita, niente di strano...avevo intenzione di procedere con la reimmatricolazione come veicolo storico. La pago 700 euro e me la porto a casa. Scrittura privata di vendita autenticata e saluto il venditore. Mi butto a capofitto nel restauro, minuzioso (e qui ringrazio mio padre per il finanziamento totale ) solo con pezzi originali piaggio,(anche se molte volte ce li fornivano sbagliati). Sabbiata, verniciata e rimontata. A maggio 2012, la vespa era pronta e scintillante....giusto giusto per l'estate. Faccio le foto, procedo con il registro storico e ricevo il certificato in 3 mesi circa. Ai primi di settembre, contatto l'agenzia di mia fiducia per dare in mano a loro tutta la pratica. Mi chiamano il giorno seguente dicendo che la vespa è stata sì demolita, ma per esportazione estera, e non doveva quindi essere in italia..e se non si trovava il vecchio intestatario (che è non è quello che me l'ha venduta) la cosa era molto dura. Bisognava passare da una pratica di esportazione in germania e successiva reimportazione con cifre che si aggiravano sui 2000 euro! perchè serviva la collaborazione di un'agenzia all'estero che ovviamente si fa ben pagare!! Chiamo quello che me l'ha venduta, per farmi dire da chi l'aveva comprata, per fare il percorso a ritroso e risalire fino al primo proprietario, ma questo idiota, continuava a temporeggiare, rispondeva a stento alle chiamate fino che salta fuori che l'ha comprata a un mercatino e quindi...questa via è non percorribile. (come è possibile ritrovare il numero di telefono di un ambulante???). L'agenzia si fa mandare tutto il cronologico cartaceo da como, da li c'è nome e indirizzo del vecchio intestatario...lo cerca e lo contatta, ma risponde la moglie che...dice che il marito non aveva nessuna vespa. (forse impaurita perchè, l'uomo aveva demolito la vespa per esportazione estera anche se non era vero...voleva semplicemente usarla nella campagna di sua proprietà e non pagare il bollo). Sia io che l'agenzia brancoliamo nel buio. Si inizia a pensare alla via della Germania. Alla fine disperato, riprovo a cercare nome e cognome del vecchio intestatario su internet (cosa che avevo fatto 1000 volte in precedenza senza avere risultati) e questa volta trovo un numero. Lo stesso che aveva l'agenzia, chiamo e risponde il vecchio proprietario, gli spiego la questione e si dice disposto a collaborare. L'indomani l'agenzia lo contatta, gli spiega tutto e ci si mettiamo d'accordo per trovarsi a firmare le carte che mi servivano. Oggi sono andato e tornato (280km....ma fatti più che volentieri) dove abita lui, ha firmato tutto ed è stato disponibilissimo (senza tra l'altro volere neanche un euro...anche se io avevo portato con me alcune bottiglie di buon vino da regalargli per la collaborazione). Tutto si è risolto in giornata l'agenzia ha tutto ciò che le serve per completare la messa in strada! Sono veramente felice. Quanto al disonesto che mi ha venduto la vespa...è stato massacrato dall'agenzia che testualmente gli ricordava "che c'erano tutti gli estremi per una denuncia per truffa"...e adesso a meno che, su suggerimento dell'agenzia, mi restituisca tutta la somma versata all'acquisto, intendo procedere per vie legali, e farmi comunque ridare tutti i soldi. E' stata un'avventura durata più di un anno, risolta, per fortuna, nel migliore dei modi!
×