Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • RESTYLING
  • Abbiamo effettuato un upgrade importante, qualunque problema segnalato ci aiuterà a rendere VR sempre più fruibile!

franzpero

Utenti Registrati
  • Numero contenuti

    594
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    2

franzpero è il vincitore del Marzo 14

franzpero Ha avuto il maggior numero di like!

Reputazione Forum

7 è sulla buona strada

Su franzpero

  • Livello
    VRista Senior
  • Compleanno 09/03/1959

Informazioni Personali

  • Città
    Verona
  • Le mie Vespe
    150 sprint del65
  • Occupazione
    impiegato

Social Info

  1. Statore Vespa GL

    Ok, la differenza tra il condensatore di paramik e lo schema postato da marben è che negli schemi elettrici di questo modello di vespa il circuito riporta un condensatore ad un filo solo. Per sicurezza ho controllato anche il sito CEAB: Che è esattamente identico ed i essendoci un filo unico vanno ad alimentare il circuito del condensatore con un ponte unico al morsetto delle puntine che poi con un terzo filo vanno alla bobina d'accensione. Nel caso del condensatore postato abbiamo due fili quindi come giustamente dici il rosso che esce dal condensatore va alla bobina esterna d'accensione. Non serve isolarli dato che il contatto delle bobine è isolato di suo ed è l'altra metà del circuito di accensione. La soluzione che avevo proposto era per ridurre lo spessore dei contatti al morsetto delle puntine 2 anelli invece di 3. Personalmente preferisco usare condensatori ad un filo unico che avendo uno spessore maggiore mi hanno dato maggiore affidabilità nel tempo e quindi adotto i tre fili al morsetto puntine. Francesco
  2. Statore Vespa GL

    Ciao, intanto una cosa ti manca il perno eccentrico per la regolazione delle puntine. Il cablaggio è abbastanza semplice dato che utilizzi il tipo a due fili : ROSSO collegato alla bobina direttamente al filo che esce dalla bobina staccandolo dal morsetto puntine e collegandoli assieme; poi colleghi il filo GIALLO alle puntine, da qui riparte un filo ROSSO va che alimenta la bobina di a accensione. Guarda la foto che ti ho modificato: Nel precedente cablaggio probabilmente avevano utilizzato un condensatore ad un filo solo. Certamente i fili è sempre meglio proteggerli con una guaina. Francesco
  3. Restauro vespa VNA 1957

    Sinceri complimenti a Marben oltre ad essere un conoscitore ( sarebbe meglio dire Guru ) della vespa è anche un maestro nel restauro. Complimenti ad Alfred per la disponibilità. E scusatemi un piccolo off topic: ciao, Valerio! Francesco
  4. Restauro vespa VNA 1957

    Ciao, non utilizzarli sul restauro che sta facendo mi sembra un peccato ("sacrilegio"). Sono in ottimo stato di conservazione e provo un po' d'invidia anche perché il precedente proprietario della mia vespa le aveva buttate..... E del colore corretto sono introvabili. Francesco
  5. Ciao, il colore della scritta potrebbe anche starci se hai lo stemma rettangolare. Francesco
  6. Ciao, allora per sapere che scritte porta sullo scudo devi guardare lo scudetto Piaggio: se rettangolare scritta VespaS se esagonale Vespa Sprint su due righe. Francesco
  7. Restauro vespa VNA 1957

    Ciao, se non hai fretta per la retina verso fine mese devo andare al mio paese di nascita che dista una quarantina di km da dove abito adesso a Verona, posso fare un salto dal ferramenta dove la prendevo, purtroppo nel magma- garage non ho trovato nulla anche alcuni pezzi del motore che mi appresto a montare, li ho archiviati troppo bene....... Una retina simile l'ho vista al Bricoman di Verona ed era di ottone venduta a tagli delle dimensioni per fare una zanzariera, se c'è ne unao dalle tue parti fai un salto a vedere. Francesco
  8. Restauro vespa VNA 1957

    Ciao, si mi pare troppo larga, occorre trovarne una con una trama più sottile, questa per poterla utilizzare dovresti fare più giri ma avresti problemi di spessore con la molla che la tiene ferma. Oggi vado nel magma che è il mio garage ( finalmente mi hanno riconsegnato il motore della mia ) e guardo se ne trovo un pezzo mi pare di avercela....... Comunque ti resta sempre l'opzione fabbrica di zanzariere . Francesco
  9. Restauro vespa VNA 1957

    Ciao, la retina che cerchi la puoi trovare presso vecchi ferramenta una volta vendevano quelle di ottone per fabbricare stie per la conservazione in cantina di salumi e formaggi nel periodo estivo tenendo lontane le mosche. Oppure da chi fabbrica zanzariere. Francesco
  10. Restauro vespa VNA 1957

    Ciao, mio Px ganci bassi appena comperato demolito spezzato addirittura il braccio del motore e per me tre mesi d'ospedale...... Pure io l'ho preso alla Metro, sfruttando la liquidazione che hanno fatto quando hanno eliminato il settore Bricolage. Basta off topics, il telaio lo porti da Simone? Francesco
  11. Restauro vespa VNA 1957

    Ciao, che brutta botta spero che tu allora non ti sia fatto nulla, comunque la vedo perfettamente restaurabile ci vorrà tempo ma penso che verrà molto bene. Ho avuto anche io l'esperienza di una botta laterale ma mi andò molto peggio sia per la vespa che a me. Ho visto che abbiamo lo stesso tipo di sollevatore.... Francesco
  12. Buongiorno, c'è una cosa che non riesco a capire riguardo le notifiche che mi arrivano, spesso mi arriva la notizia: " Somebody ha avuto una reazione per un messaggio nella discussione..... ". Personalmente non amo l'anonimato infatti mi firmo al piede di ogni mio post, ma gradirei sapere chi è e cosa ne pensa di quanto ho scritto. Francesco
  13. Restauro vespa VNA 1957

    Sinceri complimenti per il restauro del contachilometri. Francesco
  14. Restauro vespa VNA 1957

    Ciao, per fare calzare perfettamente il contachilometri nella fessura e renderlo stabile potresti pensare ad una operazione stile glass-bedding cioè utilizzare resine epossidiche a forte tenuta che ti garantisco non hanno problemi né di durata né di vibrazioni, è una tecnica utilizzata nella accuratizzazione di armi da tiro e ti assicuro che ha una durata praticamente infinita. Importante è rivestire di cera apposita una delle due parti, nel tuo caso il supporto, una volta essicata la resina può essere lavorata e verniciata ed avrai una sede perfetta nel tempo. Per il supporto avendo i pezzi puoi fartelo replicare da una officina di lavorazione meccanica in altro materiale. Francesco

Banner Pubblicitari

Nel sito sono presenti alcuni banner pubblicitari che, con la collaborazione dei nostri utenti,  potrebbero aiutare a coprire una parte delle spese di gestione del server e le spese di aggiornamento del software.
Chiediamo comprensione per il disturbo visivo che i banner possono dare e ricordiamo che con qualche semplice click sui banner interessanti potete in parte e con minimo impegno contribuire ai costi che vesparesources.com sostene.
Grazie a tutti! :ciao:

×

Important Information

Per utilizzare il nostro sito devi accettare il regolamento Terms of Use e la Privacy Policy Privacy Policy