Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST

blondi7

Utenti Registrati
  • Numero contenuti

    11
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Points

    7 [ Donate ]

Reputazione Forum

0 non se ne sa ancora molto

Su blondi7

  • Compleanno 16/03/1980

Informazioni Personali

  • Città
    torino
  • Le mie Vespe
    PK 50 1° serie

Social Info

  1. blondi7

    Ho schiavettato?

    Ciao. Mi potresti spiegare un po' più dettagliatamente quello che intendi? Grazie
  2. blondi7

    Ho schiavettato?

    bene...è sempre bello aprire un motore...e dato che sarebbe la mia seconda volta, l'eccitazione è ancora alta. Però ne approfitto per farvi la seguente domanda: dato che questo cambio a 3 marce non mi piace vorrei portarlo a 4. Considerando quanto ho scritto sopra (che la mia crociera presumo sia quella del 4 marce) devo/vorrei: - cambiare sicuramente il triplo e prendere un quadruplo - cambiare tutti gli ingranaggi delle marce o mi basta aggiungerne uno? Attualmente gli ingranaggi delle mie marce hanno i seguenti numero di denti: 1°=60 2°=54 3°=47. Il 60 è in rosso perché non ne sono certo (dalle foto che feci non riesco a contarli). Il triplo dovrebbe essere 22-16-10 (in rosso per lo stesso motivo precedente). Il rapporto della campana è 18/67 (nel primo post di questo thread non li avevo ancora contati) a denti elicoidali. Quindi, per via della chiavetta che mi ha rovinato mozzo campana e albero triplo, questi due pezzi li devo cambiare. E dato che mi piacerebbe farlo tornare 4 marce, posso farlo aggiungendo un ingranaggio? Cosi facendo mi compro un quadruplo invece che un triplo. Ho dato un'occhiata su internet e ho trovato un cambio a 4 marce con i seguenti denti (ho scaricato la foto e li ho contati uno ad uno :) : 1°= 58 2°= 54 3°= 50 4°= 45 Rileggendo quanto sopra mi pare di capire che voglio trasformare l'acqua in vino...ma attendo lo stesso una vostra risposta Potrei aggiungere alla mia attuale combinazione una 2° marcia Z50? https://www.ebay.it/itm/INGRANAGGIO-CAMBIO-RUOTA-DENTATA-Z50-DA-50-DENTI-VESPA-50-SPECIAL-PK-125-ET3-FL-/272719354764
  3. blondi7

    Ho schiavettato?

    questa non è un bella notizia. Mi sa che a questo punto cambierò quasi sicuramente il mozzo frizione. Per quanto riguarda l'albero triplo appena riesco lo controllo bene e gli do una pulita perchè non vorrei che quelle nella foto siano schegge di sporcizia e non parti rovinate. In ogni caso come è possibile che il mozzo e la sede della chiavetta siano cosi "dentro" e vicini alla boccola di ottone? Se non sbaglio l'altra estremità di quell'alberino finisce dentro un cuscinetto a rulli montato sulla parete del mezzo carter motore. Potrebbe essere che la guarnizione motore abbia creato quella distanza?
  4. blondi7

    Ho schiavettato?

    in origine il motore era a 4 marce ma il vecchio proprietario mi disse che lo aveva sostituito con un cambio a 3 marce. Cosi facendo non ha cambiato la crociera che è rimasta quella delle vespe a 4 marce con 5 posizioni (4 marce + 1 folle) invece che 3+1. Io cosi mi ritrovo ad avere una crociera 3+2 In poche parole c'è solo un ingranaggio in meno. I più esperti mi confermano che la teoria è corretta?
  5. blondi7

    Ho schiavettato?

    Allego la foto della sede. Per me non è del quadruplo ma del triplo in quanto ha 3 marce. La foto dell'altra sede (pacco dischi frizione) è praticamente nelle stesse condizioni. E' messa bene o male?
  6. blondi7

    Ho schiavettato?

    Ho risolto. Nel senso che sono riuscito a svitare la frizione. Descrivo la procedura in modo che possa essere utile a qualcuno in futuro: - Ho preso una brugola e l'ho inserita nel mozzo ruota posteriore dove di solito si mette la coppiglia (freccia gialla) - Ho inserito il dado della ruota con i denti rivolti verso il basso in modo che tenessero ferma la brugola e il mozzo (freccia gialla) - Con una chiave da 22 ho tenuto fermo il dado, la brugola e il mozzo (freccia gialla) - Con un'altra chiave ho svitato il dado della frizione (freccia rossa) Una volta tolta la frizione ho visto che la chiavetta era distrutta. La sostituisco, la impregno di frenafiletti, inserisco la frizione (a fatica) e richiudo il carter frizione. Il dubbio che mi sorge adesso è questo: questa benedetta chiavetta l'ho messa nuova circa 500 km fa. Perchè si è rotta? Era di qualità scadente o il motore ha troppo gioco? Con il frena filetti risolvo qualcosa?
  7. blondi7

    Ho schiavettato?

    dato che non sento rumori strani quando gira, presumo di aver spaccato la chiavetta...spero..
  8. blondi7

    Ho schiavettato?

    a parte questa soluzione, la mia teoria di aver schiavettato è corretta? I sintomi sono quelli? non mi è mai successo prima
  9. blondi7

    Ho schiavettato?

    Adesso che mi ci fai pensare credo di avere trovato una soluzione. Avvito due dadi nell'asse ruota, tenendo con una chiave quello in basso provo a svitare la frizione. Il primo dado fa da controdado in modo che girando la chiave non si svitino: questo perchè svitando la frizione, l'asse ruota gira in maniera da svitare il dado presente. Provo e ti dico
  10. blondi7

    Ho schiavettato?

    Non è fattibile in quanto se metto la ruota (o anche solo il tamburo) non riesco ad arrivare al dado
  11. blondi7

    Ho schiavettato?

    Ciao a tutti. Mi chiamo Blond ed è la prima volta che scrivo qui. Ho cercato sul forum ma non ho trovato ciò che cerco. Vi spiego il più dettagliatemene possibile il mio problema ma prima vi informo su che vespa ho: PK 50 - 1° serie (senza frecce) con sotto polini 102cc (portato a 105cc a detta del vecchio proprietario) Campana denti storti (i due numeri non li so) cono da...19 (mi pare ci fosse la scanalatura) cambio a 3 marce e 2 folli (in origine era a 4) accensione anticipata marmitta LeoVinci ma attualmente ne sto/stavo usando una originale per avere meno rumore. La Leovinci mai usata praticamente. carburatore dell'orto SHBC 19.19E Nell'estate del 2017 ho revisionato il motore cambiando alcune parti usurate come: paraoli, le 3 chiavette, guarnizioni, oring, segmenti elastici, gommini battuta ingranaggio mezzaluna, molla e ingranaggio accensione, seeger vari, dischi sughero frizione. I cuscinetti no perché non avevo l'estrattore (lo farò questo inverno). Dopo circa 500km dalla chiusura del motore mi si è spenta di colpo: all'inizio ha iniziato a non prendere giri in accelerazione ma sono arrivato fino a casa (2-3km) cambiando le marce ai vari semafori. Dopo un'ora sono ripartito da casa ma dopo 200 metri l'ho spenta perché proprio non tirava. Provando a riaccendere mi sono accorto che il pedale di accensione va giù come se ci fosse la frizione tirata e ovviamente la vespa non si accende. Le marce si innestano regolarmente. Molti di voi avranno già capito perché ho messo in grassetto le 3 chiavette Ho aperto il carter frizione per controllare la chiavetta. Il problema è che non riesco a svitare il dado per liberare il pacco dei dischi dalla campana. Anche mettendo un pezzo di alluminio tra i denti della campana e l'ingranaggio poco sopra (non mi viene il nome adesso) il dado-frizione gira insieme al suo bullone-mozzo (che poi è l'altra estremità dell'ingranaggio triplo/quadruplo) e insieme al mozzo della ruota. Ciò significa che tutto gira a vuoto, non solo in folle ma anche a marcia inserita. Vorrei evitare di aprire i due semicarter per poter risolvere questo problema. C'è un modo per farlo? Anche perché io non sono certo al 100% che il problema sia proprio la chiavetta della frizione. Grazie
  12. blondi7

    blondi7

×