Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST

Lepre

Utenti Registrati
  • Numero contenuti

    22
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1
  • Points

    55 [ Donate ]

Lepre è il vincitore del Agosto 24

Lepre Ha avuto il maggior numero di like!

Reputazione Forum

1 non se ne sa ancora molto

Su Lepre

  • Compleanno 01/12/1969

Informazioni Personali

  • Città
    Avigliana
  • Le mie Vespe
    PX 125 "Touring" 2016
  • Occupazione
    operaio

Social Info

  1. Lepre

    Gita al col de l'Iseran

    Con una distanza da casa stimata (da G**gle Maps) di 99+99 km l'idea era di fare tutto in mattinata per evitare il caldo ed eventuali temporali pomeridiani... Partenza alle 6:50 (per una volta l'insonnia ha aiutato) e tappa al self per riempire serbatoio e tanichetta di scorta; con 10 leuri ho riempito solo il serbatoio, peccato, ma tanto con il pieno non dovrei avere problemi... Manca poco alle 8 e sono oltreconfine, al lago del Moncenisio; cartacce a parte, panorama fantastico come sempre e quasi nessuno in giro, una foto e via verso la valle dell'Arc. Una discesa tranquilla in mezzo ai pini e sono al centro di Lanslebourg, pronto a ricominciare la salita verso la meta; la valle sembra un grande giardino e la risalgo con il sole in faccia che disegna le sagome delle montagne e fa brillare i ghiacciai di fronte a me. La strada sale subito decisa ma superato il Col de la Madeleine la pendenza diminuisce e la strada si snoda costeggiando il torrente e attraversando la prateria alpina e paesini con case di pietra. Superato Bonneval sur l'Arc comincio la salita al colle. La Vespa sale bene senza grossi affanni e mi godo il panorama e il profumo dei prati, vista l'ora non ci sono che poche persone, più che altro eroici ciclisti ma... il serbatoio è calato a meno di metà. Superati i 2500m la carburazione comincia a dare qualche segno di cedimento ma ormai non mancano che un paio di chilometri; per caso noto un'ombra che si sposta sulla parete a lato e mi fermo per cercarne l'origine, viste le dimensioni potrebbe essere un'aquila, ma poi lo vedo: un maestoso gipeto sta tranquillamente planando lungo la parete di fronte a me; nonostante le dimensioni si confonde con gli anfratti della parete e se non fosse per l'ombra che lo segue non riuscirei nemmeno a vederlo, cerco inutilmente di scattare qualche foto con il telefono poi resto ad ammirarlo finché non sparisce dietro un pendio. Riparto felice e raggiungo la sommità senza affanni, sono da poco passate le 9 e sul colle ci siamo solamente un motociclista ed io, qualche foto di rito, una telefonata a casa e riprendo la via in direzione opposta sperando di ripetere il fortunato avvistamento. Il serbatoio è calato a un quarto e non ho visto distributori lungo la strada, per risparmiare carburante decido di scendere in folle ma con il motore al minimo per avere le luci accese come prescritto: ovviamente dopo poco il motore si ingolfa e si spegne ma continuo la discesa fino a Bonneval. Dopo aver accostato cambio la candela che è nera che sembra asfaltata, accendo e riparto alla ricerca di un distributore; potrei tentare la salita al colle del Moncenisio e una volta superato il lago scendere in folle fino a Susa ma l'idea di restare a secco strada facendo non mi piace particolarmente, d'altro canto se non trovassi un distributore... Continuo a scendere per la valle dell'Arc e supero la deviazione per il Moncenisio sperando di trovare questo benedetto distributore uscendo da Lanslebourg, dopotutto gli abitanti dovranno pur fare rifornimento, poi... eureka!.. faccio il pieno ma che prezzi. Ritorno sui miei passi e riprendo la strada di casa; in prossimità del valico del Moncenisio incrocio una Vespa arancione con lo scudo tappezzato di fari e specchietti e con un tricolore che garrisce al posto del passeggero, un saluto e via, ognuno per la sua strada. Il rientro a casa si svolge in tutta tranquillità a parte la Gendarmerie schierata sulla strada alla frontiera e l'asfissiante botta di caldo quando raggiungo il fondovalle; sono a casa per l'ora di pranzo.
  2. Lepre

    Olio motore...quale?

    Quant'è vero..! 🛵 Inviato dal mio SM-G390F utilizzando Tapatalk
  3. Ciao, per curiosità... come è poi andata a finire? Io ho scatalizzato un 125 del 2016 con megadella e getti 48/160 min e 98 max; alla guida sembrava tutto ok ma la marmitta sputazzava alla grande e le candele erano sempre nere ed imbrattate. In autunno ho voluto provare un DR, sono arrivato, dopo vari esperimenti, a un 45/120 min. e max. 140/BE5/108 ; non sputa più ma continua a imbrattare le candele (ngk br6 e br7) e le prestazioni sono abbastanza incostanti e un po' deludenti... (non mi interessava tanto la velocità ma un po' più di tiro) Ora sto valutando a malincuore se imbarcarmi nella sostituzione del gruppo accensione o tornare al gt originale (scatalizzato) e accontentarmi di quello che può fare. Buona Vespa!
  4. Lepre

    "Testo Unico" sul DR 177

    ciao, stasera, grazie ai vostri consigli e all'incoraggiamento sono riuscito a calzare la marmitta. Per quanto riguarda la spina non è stato un grosso problema anche perchè la spina è da 5mm e la sede che deve accoglierla è da 6,5 (misurata sul cilindro originale), centrando al meglio la guarnizione è stato facile tracciarla in modo sufficientemente preciso, Ora non mi resta che fare il rodaggio, a questo punto la mia configurazione è: DR praticamente p/p carburatore Pinasco SI 22, getti min. 45/120 max. 160/BE3/112 marmitta Megadella v1 (che sostituirò con una versione più adatta) rapporti originali del 125 scaldate / grippate : per ora no (gesto scaramantico) Al momento preferisco viaggiare grassoccio ma la carburazione andrà sicuramente affinata a rodaggio concluso. Non mi interessano grandi prestazioni velocistiche ma è inutile dire che la differenza rispetto al cilindro originale si sente abbastanza, anche con una configurazione base come la mia. Buona Vespa a tutti!
  5. Lepre

    "Testo Unico" sul DR 177

    ciao, grazie a tutti per i consigli, quello che mi preoccupa è che la marmitta sul cilindro originale calzava come un guanto e avevo paura di aver montato male il dr. tra l'altro ho scoperto che sul carter, perpendicolarmente allo scarico c'è una spina che va ad inserirsi alla base del cilindro e ho dovuto fare la sede sul dr... ho seguito la traccia presente sulla guarnizione ma avevo paura di averla fatta scentrata. appena risolto tutto e fatto qualche km scriverò come va. a presto. Inviato dal mio GT-S7710 utilizzando Tapatalk
  6. Lepre

    "Testo Unico" sul DR 177

    domandona... ieri ho messo su un dr e nel rimettere su la marmitta sono solamente riuscito ad imboccarla attorno al "collettore" di scarico, più su non va (se riesco allego una foto). la marmitta è una megadella v1 per 125 e pensavo di cambiarla comunque non so se ho fatto qualche caxxata io o se è normale. contatterò anche Mega, intanto fustigatemi pure [emoji26] [emoji26] [emoji26] Inviato dal mio GT-S7710 utilizzando Tapatalk
  7. Lepre

    Lepre

  8. Lepre

    guarnizioni cilindro

    Ciao a tutti, nell'ottica di una messa a punto del GT originale (PX 125 del 2016) sto organizzando un intervento per alzare il cilindro spessorandolo; mi sono procurato un paio di guarnizioni di alluminio come quella della foto con uno spessore di 1mm "a riposo" Dovendo ovviamente recuperare facendo tornire la testa, qualcuno sa dirmi indicativamente quanto potrebbe essere lo spessore effettivo una volta chiuso tutto? Eventualmente potrei sovrapporre due guarnizioni o devo procurarmi uno spessore intero? Grazie e buona Vespa a tutti!
  9. Lepre

    bullone fissaggio marmitta

    Ciao. sono riuscito, sollevando un po' la Vespa ho trovato il modo di non lavorare alla cieca e sono riuscito a tenere il dado quadro infilando una chiave a brugola; una volta allentato e tolta la marmitta ho ripassato i filetti e, mentre c'ero, ho accentuato la conicità di invito del bullone... è andata su al primo colpo. Grazie per l'appoggio e buona Vespa! Inviato dal mio GT-S7710 utilizzando Tapatalk
  10. Lepre

    bullone fissaggio marmitta

    Ciao e grazie per la risposta; il problema è arrivarci, riesco appena a toccare il " dado " con la punta delle dita... appena torno provo a spessorarlo con del filo di ferro un po' spesso e se non va mi toccherà tirare giù il blocco motore, e dire che a mano sembrava ben avviata ma ieri evidentemente non era cosa... Buona giornata! Inviato dal mio GT-S7710 utilizzando Tapatalk
  11. Lepre

    bullone fissaggio marmitta

    Ciao a tutti, ho passato il pomeriggio a ravanare nei cofani della mia PX125 2016 volendo verificare le fasi e valutare gli interventi di messa a punto e mi sono incasinato così tanto che mi è quasi passata la voglia... Dopo aver lucidato la testa (una vera schifezza con diverse imperfezioni di fusione) rimontandola sono riuscito a spanare un dado con la dinamometrica regolata a 16 Nm, dopo avere fatto i salti mortali per recuperarne uno nuovo, nel rimettere su la marmitta di Mega dopo avere imboccato male mi si è liberato l'inserto filettato dove si avvita il bullone di supporto e ora non riesco più ne' ad avvitare ne' a svitare. A qualcuno è già successo e, se si, come l'avete risolta? Grazie comunque e buona Vespa a tutti! P.S. ho cercato un po' nel forum prima di scrivere ma non ho trovato niente di attinente...
  12. a me intriga molto bicolore, magari un tartan scozzese su chiappe e parafango... ma al momento resta un sogno. Inviato dal mio GT-S7710 utilizzando Tapatalk
  13. Ciao, peccato, davvero una bella fregatura... a questo punto o mi tengo la Kytronic aspettando di dover cambiare tutto per forza o mi cerco una nuova Vespa su cui montarla [emoji12]! Inviato dal mio GT-S7710 utilizzando Tapatalk
  14. Ciao a tutti, riesumo la discussione perchè ho ordinato la Kytronic e solo dopo ho scoperto che la mia Vespa 125px Touring (2016) ha le stesse connessioni che si vedono nella foto postata da linovespa (post #37). Secondo Kytronic basterebbe sostituire la centralina con una Ducati ma per statore e volano direi che non ci siamo:noncisiamo:, se non ci sono stati ulteriori sviluppi verso una compatibilità/adattabilità completa la vedo dura: o cambio tutto:azz: o rivendo la Kytronic e tanti saluti... Qualcuno sa se ci sono state novità in merito? Grazie comunque!
  15. Lepre

    motorino avviamento.

    Questa è sicuramente un' ottima obiezione, non ho mai avuto problemi a ridare un calcio (sulla pedivella, ovviamente) e non so se riuscirei a riaccendere in scioltezza col bottoncino ma è un punto a favore del motorino. Lo so che il disco non appartiene alla Vespa originaria, come del resto l'accensione elettronica e le frecce, ma non metterei sullo stesso piano la sicurezza e la comodità. Grazie mille!
×