Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST

Razos

Utenti Registrati
  • Numero contenuti

    1.581
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    11
  • Points

    58 [ Donate ]

Razos è il vincitore del Maggio 6

Razos Ha avuto il maggior numero di like!

Reputazione Forum

55 ha di che essere orgoglioso

Su Razos

  • Livello
    hypermiler
  • Compleanno 29/12/1989

Informazioni Personali

  • Città
    Siena
  • Le mie Vespe
    Più ricambi che vespe

Visite recenti

1.794 visite nel profilo

Social Info

  1. Ciao @clafo ,una domanda .. come mai questo "accanimento " verso il motore ? I motori Px/Pe a te certo non mancano , questo ha un significato particolare o cosa ? Perchè ridotto così alla fine non so quanto si riesca a recuperare ..
  2. Razos

    iscrizione registro storico dubbi!!!

    Perchè dal punto di vista della "storicità" non è corretta , è una modifica posticcia. Come detto anche prima questi Enti devono certificare le buone condizioni ,pari al nuovo o quasi . Quindi fa fede il certificato di omologazione , con tutti i pezzi con il loro rispettivo IGM/DGM e tutto il resto . Questo certificano i Registri Storici ,niente di più . Se poi si parla di "modifiche migliorative" qui si tocca un argomento vastissimo .. Personalmente vado controcorrente e dopo aver letto e visto cose di ogni tipo non biasimo l'ostracismo delle case madri e delle motorizzazioni nel rilasciare omologazioni di ogni sorta .
  3. Razos

    iscrizione registro storico dubbi!!!

    I Registri Storici , per loro definizione , devono certificare il corretto stato di conservazione di un mezzo con una certa età . Il mezzo , a dispetto della sua vetustà, deve essere in condizioni 'pari al nuovo' o giù di lì. Detto in parole povere ,questi enti certificano che un mezzo nonostante gli X anni dalla sua data di costruzione è ancora in buone condizioni , usando come metro di paragone lo stesso mezzo appena uscito dagli stabilimenti . Viene da se che più è 'vecchio' un veicolo , più "ridicole" saranno le sue dotazioni in tema di sicurezza e tutto il resto ,paragonate alle dotazioni dei mezzi di produzione recente . Ma i Registri Storici devono verificare la "buona storicità" del mezzo , niente di più . L'effettiva capacità di circolare non spetta a loro ma alla Motorizzazione (principalmente tramite la revisione) .
  4. Razos

    un PX125 del 2015 perfetto quanto vale ?

    Meno di un Px di pari cilindrata degli anni 80 in discrete condizioni
  5. Antecedente al 1989 , purtroppo . Per i ciclomotori l'assenza di un registro negli anni addietro ha causato un bel po' di problemi .. Seguendo l'unica fonte disponibile in rete per i moped Piaggio ( il database telai del CiaoCrossClub) sembrerebbe appartenere all'annata 82 . Ad ogni modo ho lasciato perdere , da ulteriori foto ricevute dall'attuale proprietario sono emerse altre e forse più grosse magagne , prima tra tutte l'illegibilità del seriale telaio sul ciclomotore .. Leggendo comunque in rete la didascalia per la comprensione delle voci riportate sulla carta di circolazione di un ciclomotore ho scoperto che i campi (B) e (I) , si riferiscono rispettivamente a " data della prima immatricolazione del veicolo " e " data di immatricolazione alla quale si riferisce la carta di circolazione " . Questo stonerebbe con la nota del Foglio3 relativa alla data di inizio circolazione (1989) . Mah
  6. Salve a tutti , vi espongo il mio problema . Sono in fase di contrattazione per l'acquisto di un moped Piaggio , l'attuale proprietario mi ha fornito le foto del Certificato di Circolazione (nuovo) ed ho notato che nelle voci relative alla prima immatricolazione (voce B del Foglio1 , voce I del Foglio2) viene riportato come anno il 2012 , di sicuro una data postuma rispetto a quella effettiva . Sarà l'anno in cui è stato "rifatto" il libretto ? Inoltre aggiungo che nel Foglio3 viene riportata la dicitura "Data Inizio Circolazione : Xx.Xx.1989" . La domanda è questa : se la compravendita andrà a buon fine come farò a "convincere" la Motorizzazione che si tratta di un mezzo antecedente al 2012 (data che altrimenti verrà presa come riferimento) ? Immagino che il caro (in tutti i sensi) Certificato di Origine della Piaggio possa aiutare ,ma è l'unica via ? PS: ho letto di già il topic in rilievo della sezione , nel capitolo relativo all'Anno di prima immatricolazione qui : http://www.vesparesources.com/topic/9233-acquisto-immatricolazione-collaudo-e-bollo-ciclomotore/ Grazie in anticipo
  7. Razos

    VMC PX 177 superG 7 travasi

    Con quelle fasce sottili dubito che possa competere sul lungo con un seppur modesto DR
  8. Razos

    PX 150 CONSERVATO o quasi

    Se ti sfiora anche l'eventuale idea di rivenderla un ipotetico giorno senza averla ancora presa allora c'è poco da dire ..
  9. In Italia non era più immatricolabile in quegli anni , questa essere vezpa tetesca !
  10. Complimenti per la dedizione ! In vista della stagione invernale (ergo ..sale ! ) se avessi intenzione di usarla inizia a cercare qualche prodotto coprente per trattare la lamiera . Guardando ai prodotti legati al mondo 'marittimo' qualcosa di interessante può saltare fuori .
  11. Razos

    ABS nel 2016...la fine della Px!!!

    Due indizi fanno una prova ?
  12. Razos

    ABS nel 2016...la fine della Px!!!

    Probabilmente avrò scritto un post simile proprio in questo topic tempo addietro , nel dubbio ripropongo le mie idee a riguardo . Se si guarda nel 2018 al progetto Px senza l'anima vespista che ci accomuna ..è fallimentare .Antieconomico ,non remunerativo ,chiamatelo come preferite . In fondo in fondo fallimentare . Fallimentare perchè siamo nell'era degli automatismi e volersi incaponire con un futuro Px (o vespa in generale) a cambio manuale è completamente anacronistico .Del resto non di rado oggi sono pubblicizzati veicoli con parcheggio assistito,guida assistita ,frenata di emergenza assistita,sensori automatici di qui e di li . Per la miseria stanno già testando auto che si guidano da sole ! Producono maxiscooter che scimmiottano le moto con finti cambi sequenziali giusto per dare l'illusione della "vera guida" . Il futuro ,ahinoi, sta spingendo in quella direzione . Fallimentare perchè con questa storia delle risorse petrolifere in esaurimento propinata da anni ad intervalli regolari il caro odore di benzina non so per quanto tempo ancora potremo assaporarlo . Di sicuro quello della miscela non ancora per molto. Qualcuno di voi aveva previsto anni fa la guerra al diesel odierna ? Credo di no ..eppure eccola qui ..A quanto pare nel 2020 e rotti anni saranno banditi i veicoli Euro3 e così via . Ennesima spinta verso il turbocapitalismo ? Probabile , ma solo loro a decidere per noi . Il futuro ,ahinoi , sarà un ronzante ed anonimo sibilo elettrico . Fallimentare perchè la Piaggio è riuscita perfettamente nel suo intento di appioppare il nome Vespa (che ricordiamo anni fa ha scorporato dal nome Piaggio e depositato come marchio a parte creando un brand mooolto remunerativo) ad uno scooter di plastica (in verità diversi scooter) molto più simili ai tanti plasticoni coevi piuttosto che a gloriose lamiere del passato . Un filo conduttore visivo e logico lo si nota guardando una faro basso ed un Px nonostante le tante decadi di differenza . Tra un Px ed una GTS sinceramente ci vedo poco e niente . Tra una GTS e un Beverly qualunque ,molto in comune . I "puristi del nuovo" insistono con le solite litanie " eeeh ma la monoscocca portante" .."eeh ma la forcella monobraccio anteriore" eppure non riesco a vederci questa continuità con il passato . Invece vedo bene la lucida mossa di marketing e produzione combinata : mantenendo linee di produzione buone per qualsiasi scooter moderno , facciamo si che qualcosa sia "vespa" , qualcosa no . Le prime le vendiamo più care per il nome usando i sempre utili slogan tipo "il mito intramontabile" . Ma più di tutto creiamo un'infinità di accessori cari come non mai facendo in modo che il moderno modaiolo vespista non possa farne a meno per sentirsi "glamour" . Invito a buttare un occhio solo alla sezione caschi del "vespa store" : https://store.vespa.com/it_it/caschi.html Per farla breve , trasformare un mezzo economico e popolare in un mezzo esclusivo per pochi : fatto . Il futuro , ahinoi , è il risvoltinato figlio di papà tutto brandizzato a bordo di un frullatore . Minima spesa , massima resa . E per non dilungarmi troppo , ricordiamo ancora qualche altra motivazione : - la consapevolezza da parte dell'amministrazione Piaggio di aver a che fare con un branco di ottusi integralisti che mal digerirebbero qualsiasi innovazione su un eventuale futuro Px . Del resto inutile raccontarcelo , c'è chi storce il naso già per le plastiche sul Px o peggio ancora della Cosa . Motivo per cui la Piaggio (come già fatto notare in un post precedente) sta cercando di chiudere con il passato perchè il target della 'moderna vespa' deve essere quello descritto qualche riga più in alto. Meno polemico,assolutamente inconsapevole del passato del marchio ..e con il portafoglio bello gonfio . -il plausibile tarlo mentale che scaverebbe profondo nella testa del vespista alla vista di un Px "aggiornato" . Cambio al manubrio , scocca di lamiera ,motore a sbalzo laterale ,ruote da 10'' , motore 4 tempi ... mhmh mi sembra di averlo già visto in passato.. aah ma si chiama(va) LML Star Deluxe !! . Beh magari qui qualcuno si convincerebbe finalmente che tanti "preziosissimi" Px originalisssssimi Piaggissssimi di recente produzione sono usciti tutti dalle stesse fonderie .. Per ora gli integralisti vespisti sono ancora nella fase della negazione . - l'antieconomicità nel riaprire ( o meglio demandare all'estero) linee di produzione che sarebbero uniche per quel genere di mezzo , al contrario di tanti scooter moderni (marchiati vespa e non) che condividono molte componenti . Credo di aver detto tutto , o forse mi sono perso nelle parole .
  13. Ma il carburatore SI oppure il moped della Piaggio SI ? Pensavo ti riferissi al secondo ma credo di aver sbagliato vista la sezione dove hai postato
  14. Non riesco a vedere la differenza tra l'acquisto in loco e l'acquisto in rete dato che si tratta di un prodotto standardizzato ( inoltre originale Dell'Orto per carburatori SHA e simili) che non richiede una verifica visiva prima dell'acquisto .In aggiunta faccio notare che l'acquisto di un kit in luogo del singolo getto permette un ventaglio di possibilità maggiore per futuri downgrade/upgrade della configurazione attuale . Felice ad ogni modo di essere stato utile .
  15. Questo ti interessa ? 5314800_78 KIT 10 GETTI DELL ORTO 5MM DAL 50 AL 72
×