Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Tour de Corse 2016 -

Share     
  1. #1
    VRista DOC L'avatar di mpfreerider
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Torino
    Età
    25
    Messaggi
    1 103
    Potenza Reputazione
    4

    Tour de Corse 2016 -

    TOPIC IN COMPLETAMENTO

    ---Tarda Primavera...
    Immerso come sempre nei lavori di ottimizzazione della mia Vespa, che al momento rappresentano una delle migliori fonti di stimolo della mia vita, procedo col restauro di un bauletto regalatomi dall' amico Luigi.
    Ripristino serratura, carteggiatura, stucco, filler e vernice 222/A, vernice nera con predisposizione LED inserita.

    13226852_1614903955503202_4144982507390744789_n.jpg13245262_1614178595575738_1131093699313549678_n.jpg13260247_1614911662169098_4468144084569308786_n.jpgù.jpg

    Portapacchi Piaggio "l'indistruttibile", allargato e modificato per montare con la King & Queen dal solito, grande, Carlo, perno sella allungato tornito dal mio socio Mattia, supporti di rinforzo verticale fissati su piastra di inox tagliata a Laser.

    14125017_1667248083602122_6098116408840928032_o.jpg14142071_1667248430268754_6960975776661500971_n.jpg14202633_1667248456935418_5860455502009631393_n.jpg

    Siamo quasi pronti per partire... ma per Dove? Le idee sono altalenanti e confuse, poco convinte, non sono per nulla motivato. E' di Elisa la decisione definitiva: Corsica!

    ---Tarda Estate, 9 Settembre...
    Eccomi come al solito a finire gli ultimi lavori, gomme nuove (Heidenau K58 stavolta) ed anticipo su circa 20 gradi, ad occhiometro ( rivelatasi una proficua modifica).

    L'indomani è ora di partire, il serbatoio della sete di avventura si è caricato appieno in questa ultima settimana di preparativi per la meta "assegnatami"! Sono Pronto! Vanda è Pronta! Tutto è pronto!



    Sveglia alle ore 02.00, si guida di notte per raggiungere Savona Entro le 06!
    Il faro a Led illumina alla perfezione anche nei lunghi rettilinei racchiusi tra prati e cielo nero, tremendamente bui! Il faretto posteriore aumenta la nostra visibiltà ai veicoli che sopraggiungono ed il DR 177 modificato spinge come un treno nonostante il carico e due persone! Non avrei mai detto!
    La temeperatura è decisamente fresca, ma troviamo subito un po' di Tepore in Città, attraversiamo tutta Torino e le deserte campagne Piemontesi si fanno sempre più fredde!
    Siamo solo noi e un camion cisterna del latte super illuminato a festa, per diversi km procediamo spediti a 85/90 km/h; nessun navigatore, nessuna mappa, solo un foglietto con dei nomi che non ho voglia di tirare fuori dalla tasca...
    Buio, notte, tranquillità, come si viaggia bene! La carica è tanta da non sentire le 11 ore di lavoro filate del Sabato!
    Sosta rifornimento rapida e si riparte! Eccoci sul colle di Cadibona e dopo poche breve curve siamo in centro a Savona!
    "Splash & Go" al benzinaio e siamo nel porto, una calda colazione per toglierci il freddo appicicatosi addosso a noi nelle brughiere, ed eccoci in fila per imbarcarci!
    Il sole arancio inizia timidamente a salire dal blu del mare ed illumina la PX che fà bella figura in mezze a tutte quelle moto, sono per lei i complimenti dei motociclisti!



    Si sale! La rampa di accesso! SBAM!!!! "Piano", ho toccato sotto! Caxx la pedana, sembra dritta! La megadella, fammi parcheggiare, ecco, il collettore della megadella è accoppato .
    Speriamo che non comporti problemi, speriamo di non aver danneggiato qualcos' altro di più grave, carter o chessò io!
    Ci sdraiamo sui divanetti del bar all' interno del traghetto e piombo subito nel mondo dei sogni, dove vi rimango per 5 ore ininterrotte sognando Vespe rotte! Al mio risveglio si vede già quasi la Corsica e a breve saprò se la marmitta così conciata mi darà noie di potenza o carburazione o peggio ancor di perdite e sfiati!

    L'accendo, il sound è ottimo, e abbastanza sereno poggio le ruote in terra Corsa.
    Non abbiamo programmato nessuna tappa, libertà totale, svolto a destra e mi incammino quindi a percorrere il "dito"!
    Dopo pochi metri ho ben capito come và la vespa col collettore spiaccicato... Una BOMBA! Ha una coppia da paura, in piena salita a soli 35/40 km/h posso mettere la quarta e sale con la coppia di un Turbodiesel!

    La strada del Dito è favolosa, curve mai in piano, scogliera selvaggia a ridosso del mare, arriviamo fino in cima e iniziamo discenderne la parte ovest; la strada è ancora più tortuosa, passiamo la spiaggia nera di Nonza (il colore dell' amianto locale) e giungiamo fino St. FLorent (San Fiurenzu).
    Cerchiamo un campeggio e l'atmosfera è davvero un benvenuto favoloso!
    Finalmente di nuovo in tenda, in viaggio, le strade sono favolose, siamo al mare, il clima è perfetto! Facciamo la spesa in paese e prepariamo una buona cenetta, sfruttando pure il tavolo! Bibita dopocena, fumata di pipa sugli scogli ed una tiepida nanna!



    --Secondo Giorno di viaggio.
    Risveglio e visita alla cittadella si St. Florent, poi ripartiamo percorrendo il torrido deserto des agrates, dove l'odore desertico penetra dentro il casco, entrando nelle narici ed arroventando i bronchi!
    Purtroppo due enduristi mi informano che è troppo impervio per addentrarsi con la Vespa ("Big Steps"), ci fermiamo quindi a Lozari per immergerci nel mare. Non sono un appassionato del mare, ma mi sto ricredendo! E' favoloso, acqua tiepida, onde, panorama da sogno e spiaggia tranquillissima! UAO!
    Facciamo tappa merenda a Pigna, con vino di frutta e flan di castagne! Sorpassiamo Ile Rousse e giungiamo a Calvi, dove troviamo il nostro campeggio anche oggi. E' ora di preparare la cena e devo aprire la bottiglia di olio locale al rosmarino, comperato oggi da un produttore lungo la strada. Ho difficoltà ad aprire il tappo e molto stupidamente decido di usare il mio bel coltello per aprirlo.
    Sangue.
    Mi sono tagliato la base dell' indice sinistro, anche profondamente direi, decisamente... Disinfetto ma i cerotti che ho nel kit medico sono insufficenti, così chiedo supporto alla reception che gentilmente ci accompagna fino al centro medico, il quale fortunatemente...c'è! Ed è anche vicino! Mi è andata bene!
    Dopo un po' di attesa in pronto soccorso, constatato che il dito si muove ed i tendini sono integri, mi incollano la ferita e mi spediscono fuori raccomandandomi niente acqua per 7 giorni e di non muoverlo assolutamente. Bene, tanto sono solo in viaggio in Vespa al mare!
    Nastro adesivo e un rametto "alla mano" mi costruisco una steccatura che logicamente avrebbero dovuto fare in ospedale, ma tant'è...
    Non ci voleva, confido nella mia rapida capacità di recupero ma due giorni di stop ci vogliono, devo far attecchire un minimo la ferita! Torniamo a piedi in campeggio e finiamo la cena al buio con le nostre luci da testa!



    --L'indomani trascorre con un giro in farmacia, il lavaggio degli indumenti, un po' di noia in piscina. AL telefono le parole di Freego (il mio compagno di viaggio vespistico) hanno cercato di rincuorarmi al massimo "vedrai, ti fermerai più del dovuto in quel paesino e ringrazierai di esserti fatto male per i bei momenti che vi trascorrerai! Speriamo, ma ci credo poco...
    Invece l'atmosfera serale, la bellezza di Calvi, l'intesa splendida che ormai consolida il mio rapporto con Elisa, un sms tanto atteso quanto inatteso, portano il mio morale al massimo ed è una serata fantasticamente allegra e divertente, accompagnata da una buona cena in centro e una passeggiata affascinante.



    --Il giorno seguente prendiamo il treno per tornare indietro a Ile Rousse per vederla con più calma... Come già sapete, odio tornare indietro sulla tabella di marcia; è una sensazione che mi angoscia e mi ricorda l'insicurezza che provo nei miei incubi ricorrenti in alcune occasioni della vita, raffigurata tramite il doversi preparare ed organizzare per la partenza, incappando in continui inconvenienti e dimenticanze che rischiano di mandare tutto a monte.
    Ma questa volta sono in viaggio di puro piacere, senza date, senza meta, senza programmi, niente mi attende.
    Trascorsa questa seconda giornata di stop la ferità dà segni di miglioramente, riduco la steccatura e sono pronto a ripartire senza usare il dito indice!

  2. # ADS
    Circuito Pubblicitario
    Età
    2010


    Forum Modernvespa
     

  3. #2
    VRista DOC L'avatar di mpfreerider
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Torino
    Età
    25
    Messaggi
    1 103
    Potenza Reputazione
    4

    Re: Tour de Corse 2016 -

    post occupato

    Matteo mpfreerider

  4. #3
    VRista DOC L'avatar di mpfreerider
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Torino
    Età
    25
    Messaggi
    1 103
    Potenza Reputazione
    4

    Re: Tour de Corse 2016 -

    post occupato 2

    Matteo mpfreerider

  5. #4
    VRista DOC L'avatar di mpfreerider
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Torino
    Età
    25
    Messaggi
    1 103
    Potenza Reputazione
    4

    Re: Tour de Corse 2016 -

    post occupato 3

    Matteo mpfreerider

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato